lunedì 20 novembre 2017

REAL CINNAMON BUNS - KANELBULLAR


Ho visto spesso questi profumati dolcetti in giro per il web, ed era da tanto tempo che li volevo provare. La maggior parte delle volte che li ho visti, la formatura data è (quasi) sempre stata quella a girella, ma trovo che quella a nodo sia decisamente più bella.
La scelta di provare questa ricetta dal libro di Novembre, Fika & Hygge di Bronte Aurell, è stata facile, per una volta!
Se amate la cannella, questi dolcetti fanno decisamente per voi,  e l'aria natalizia entrerà immediatamente in casa vostra :)))

tra parentesi e/o in corsivo le mie note


REAL CINNAMON BUNS - KANELBULLAR


Ingredienti per 16 pezzi
Impasto
25 g di lievito di birra fresco o 13 g di quello secco*
250 ml di latte fresco intero scaldato a 36-37°C
80 g di burro fuso e intiepidito
40 g di zucchero semolato
400-500 g di farina bianca forte
2 cucchiaini di cardamomo in polvere
1 cucchiaino di sale fino
1 uovo sbattuto

Ripieno
80 g di burro a temperatura ambiente, più un cucchiaio
1 cucchiaino di farina bianca
1 cucchiaio di cannella in polvere
½ cucchiaino di cardamomo in polvere
½ cucchiaino di zucchero alla vaniglia**
80 g più 2 cucchiai di zucchero semolato
uovo sbattuto per spennellare

Copertura
3 cucchiai di golden/light corn syrup riscaldato
zucchero in granella

2 teglie da forno rivestite con carta forno
* nella parte iniziale del libro, l'autrice scrive che, 25 g di lievito di birra fresco, corrispondono a 13 g di quello secco. In Italia, troviamo bustine di lievito secco da 7 g che, secondo quanto riportato in etichetta, sono sufficienti per 500 g di farina
** io ho utilizzato lo zucchero che aromatizzo con le stecche di vaniglia che ho utilizzato e già privato dei semini

Se usate il lievito fresco, mettere il latte tiepido in una ciotola, aggiungere il lievito (sbriciolato) e mescolare finché non si sarà sciolto bene, poi versare nella ciotola dell'impastatrice.
Se usate il lievito secco, versare il latte tiepido in una ciotola e versarvi il lievito poi mescolare. Coprire con pellicola per alimenti e lasciar riposare per 15 minuti circa in un luogo tiepido, finché non inizieranno a formarsi delle bolle. Versare nella ciotola dell'impastatrice munita di gancio.
Con l'impastatrice accesa, versare il burro, aspettare un minuto poi unire lo zucchero. In una ciotola separata, pesare 400 g di farina, unire il cardamomo, il sale e mescolare. Unire il mix di farina e spezie al latte, poco per volta. Unire metà dell'uovo sbattuto ed impastare ancora per 5 minuti. Potrebbe essere necessario unire ancora un po' di farina. L'impasto alla fine dovrà risultare ancora un po' appiccicoso, quindi non esagerare con la farina, altrimenti i buns risulteranno asciutti. Si potrà sempre aggiungere farina più tardi.
Coprire la ciotola con pellicola per alimenti e lasciar lievitare per 30 minuti circa, o finché l'impasto non sarà raddoppiato in volume. Traferire l'impasto su di un piano di lavoro leggermente infarinato e lavorarlo con le mani, unendo altra farina, se necessario. Stendere (aiutandosi con un matterello) fino ad ottenere un rettangolo di 40x50 cm.
In una ciotola unire il burro, la farina, le spezie, lo zucchero e mischiare con cura per ottenere il ripieno. Aiutandosi con una spatola, spalmare uniformemente il ripieno su tutto il rettangolo, poi piegarlo a metà sul lato lungo. Con un tagliapizza, ricavare 16 strisce dal alto più largo del rettangolo. Prendere una striscia per volta e attorcigliarla su se stessa più volte con cautela (tenendo ferma l'estremità piegata), poi avvolgere a spirale per formare un nodo. Assicuratevi che entrambe le estremità siano incastrate sotto o dentro il bun. Posizionare i bun sulle teglie, ben distanti uno dall'altro, e coprire con un panno da cucina. Lasciar lievitare per 30 minuti circa.


Preriscaldare il forno 200°C. Spennellare i bun con l'uovo sbattuto (la metà avanzata dall'impasto) ed infornare per 12-15 minuti, o finché non saranno dorati (per me 15 minuti). 
Sfornare e pennellare subito con lo sciroppo e cospargere con la granella di zucchero. Coprire immediatamente con un telo da cucina per qualche minuto, per evitare che i buns si secchino.


Note personali

- ho dovuto aspettare 50 minuti affinché l'impasto raddoppiasse di volume, perché in casa mia la temperatura non è alta, ci sono circa 20° C. Vale sempre la regola di verificare la crescita dell'impasto a vista, il tempo indicato è indicativo ;)

- se quando stendete l'impasto per formare il rettangolo lo stesso tenderà un po' a ritirarsi, aspettate qualche minuto poi proseguite nella stesura e vedrete che opporrà meno resistenza.

- se già non lo conoscete, vi svelo un piccolo trucco imparato anni fa dalle mitiche sorelle Simili, per stendere un rettangolo dandogli una forma regolare. Usando il matterello, quando arrivate vicino alla parte finale, fermatevi qualche cm prima, lasciando una parte non schiacciata. Sempre con il matterello, ma girato di 90° rispetto a prima, abbassate la parte

- non avendo mai preparato i Kanelbullar prima, e visto che nel libro non ci sono immagini che aiutino a capire come formare il nodo, ho cercato informazioni su internet, e mi sono imbattuta in un video su Youtube proprio dell'autrice del libro. Ci sono piccole differenze rispetto a quello che la Aurell ha scritto sul libro. Nel video che trovate qui, l'impasto viene piegato in tre e non in due, come indicato sul libro. I buns formati vengono spennellati prima della seconda lievitazione (io ho seguito il libro e l'ho fatto dopo). Nella foto sul libro sembra che i buns siano stati formati con due giri e nel video con uno... Comunque, la diversa formatura non compromette certo la riuscita della ricetta, ma una spiegazione più dettagliata sarebbe stata gradita ;)

La ricetta è:

PROMOSSA